Piatti tipici Lomellini - Dolci - Sannazzaro de' Burgondi

RomanoTassini.it

Vai ai contenuti
Piatti tipici Lomellini - Dolci
Non si può davvero dire che la Lomellina offra una consistente tradizione dolciaria, tuttavia, soprattutto in particolari occasioni, annovera alcune ricette originali e tipiche. Per alcune di queste gli ingredienti e la preparazione sono rigorosamente top secret. Esempi eloquenti sono Parona con l’Offella (la cui festa si celebra dal lontano 1969 la prima domenica di ottobre), Mede con la Ciaramella (il palio d’la ciaramela, in programma ogni anno la seconda domenica di settembre, è una delle principali attrazioni della cittadina), Olevano con la torta virulà (protagonista della festa patronale di San Michele, la terza domenica di ottobre) e i farciò ad san Giusep (19 marzo). Vigevano ha recentemente riscoperto la torta di riso del Moro, antica ricetta rinascimentale, e la cotignola, crostata di mele cotogne, di sforzesca memoria, che si può assaggiare in occasione del Palio delle contrade che si tiene ogni anno la seconda domenica di ottobre.

Frittelle di San Giuseppe
Ingredienti
 
  • 200 g di farina bianca
  • 50 g di uva sultanina
  • tre uova
  • zucchero semolato
  • strutto o olio per friggere, sale
  • un quarto di litro di latte
           
Fate ammorbidire l’uvetta in acqua tiepida per circa un quarto d’ora. Versate in una ciotola la farina e, rimestando con un cucchiaio di legno, unite il latte freddo sino a ottenere una pastella piuttosto densa. Unite un pizzico di sale, l’uva sultanina sgocciolata e asciugata, le uova intere. Amalgamate bene tutti gli ingredienti. Mettete sul fuoco, in una casseruola, abbondante strutto oppure olio per frittura. Quando il condimento sarà ben caldo, aiutandovi con un cucchiaio, prendete il composto e, con un dito, fatelo scivolare nell’olio bollente. Si formeranno delle pallottoline. Tenete la fiamma moderata in modo che cuociano anche all’interno. Scolatele quando avranno preso un colore dorato.
Torta di mele e pane
Ingredienti
 
  • 400 g di pane di meliga grattugiato
  • 50 g di latte
  • 100 g di mele
  • un cucchiaio di cannella in polvere mischiata allo zucchero
  • 100 g di zucchero e 100 g di burro
 
In una ciotola ammorbidite il pane grattugiato con il latte. Ungete di burro una teglia da dolce e distendetevi sul fondo uno strato di pane di circa sei millimetri. Sovrapponete uno strato spesso di circa due centimetri di mele tagliate a fette sottili. Coprite con un velo di zucchero e irrorate con qualche cucchiaio di burro sciolto a moderato calore. Ripetete l’operazione con altro pane, mele, zucchero e burro e completate  con un ultimo strato di pane, l’ultimo cucchiaio di zucchero e qualche fiocchetto di burro.
Mettete in forno a calore moderato per circa quarantacinque minuti perché gli ingredienti possano amalgamarsi e le mele appassire.
Torta di mele e pere
Ingredienti
 
  • 150 g di farina di grano
  • 100 g di burro
  • 200 g di zucchero
  • un uovo
  • 200 g di latte
  • 900 g di mele
  • 600 g di pere
  • scorza grattugiata di un limone
  • lievito da dolce
                 
Mescolate la farina, l’uovo, settanta grammi di burro sciolto, cento grammi di zucchero, il lievito, la scorza di limone con tanto latte quanto basta per ottenere una pasta morbida di media consistenza. Sbucciate e affettate mele e pere. Distendete la pasta sul fondo di una teglia da dolce imburrata e infarinata, in uno strato di circa un centimetro e mezzo di spessore.
Disponete la frutta sulla pasta, cospargete i residui cento grammi di zucchero e infiocchettate con i trenta grammi di burro rimasti. Portate il forno a una temperatura di duecento gradi e dopo un quarto d’ora abbassate leggermente.
La cottura richiede un’ora abbondante e sarà ultimata quando la pasta sarà cotta, la frutta fusa e lo zucchero e il burro avranno formato una leggera crosticina croccante.
Torta di riso
Ingredienti
 
  • 80 g di burro
  • 250 g di riso
  • un litro di latte
  • 100 g di zucchero
  • un limone
  • due uova
  • sale
  • una manciata di uvetta              
Per la pastafrolla
  • 300 g di farina
  • 120 g di burro
  • un uovo
  • un tuorlo d’uovo, 150 g di zucchero
       
Preparate la pastafrolla disponendo sulla spianatoia la farina a fontana e impastandola insieme al burro a pezzetti, allo zucchero, all’uovo intero e al tuorlo. Formate una palla che dovrà riposare in frigorifero almeno per mezz’ora. Foderate con questa il fondo e le pareti di una tortiera ben imburrata e infarinata che metterete poi in forno, per una decina di minuti a 160 °C.
Versate il latte in una casseruola e portatelo a bollore, unitevi quindi il riso, lo zucchero, la buccia grattugiata di mezzo limone e un pizzico di sale. Lasciate cuocere per una decina di minuti, mescolando continuamente perché non attacchi.
Quando sarà raffreddato aggiungetevi due tuorli, l’uvetta che avrete precedentemente fatto rinvenire, il burro e amalgamate bene. Sbattete a neve gli albumi e, mescolando con molta delicatezza, incorporateli al composto precedente.
Distribuite questo impasto sul disco di pastafrolla e infornate per altri venti minuti circa.
Crema di mascarpone
Ingredienti
 
  • 200 g di mascarpone
  • 200 g di zucchero semolato tre uova
  • un bicchierino di rhum (o brandy)
       
Montate a neve gli albumi, aggiungete lo zucchero e, continuando a sbattere, i tuorli e il mascarpone. Quando tutti gli ingredienti saranno amalgamati, unite delicatamente il bicchierino di cognac. Sbattete ancora il composto per qualche minuto poi tenetelo al fresco per circa un’ora prima di servire in tavola.
Copyright © 2018 Romano Tassini. Tutti i diritti sono riservati.
Created with WebSite X5 v 15
Web Design Romano Tassini
Sannazzaro de' Burgondi

Le foto di Paola

Torna ai contenuti