Il Territorio - Sannazzaro de' Burgondi

RomanoTassini.it

Vai ai contenuti

Il Territorio e l'Ambiente
Sorge sopra un terrazzo naturale che domina la fertile vallata del Po, e, per questo motivo, Sannazzaro era considerato, in passato, un importante caposaldo militare e dotato di importanti fortilizi. Un tempo l'abitato si spingeva fin nella sottostante vallata del Po, ma le numerose e disastrose piene del grande fiume hanno completamente mutato, nel corso dei secoli, l'aspetto del "terrazzo" su cui sorgeva l'antico borgo ed hanno spinto gli abitanti a stabilirsi in posizione dominante sulla parte più alta dell'argine.
Sannazzaro ha saputo conservare alcune aree verdi di particolare pregio naturalistico. Un breve ma suggestivo percorso consente di entrare nella fitta vegetazione che si affaccia al Parchetto dell'Agognetta, area umida in cui nidificano oltre trenta specie di uccelli (cuculo, picchio verde, cannareccione, airone, ...) e dove ancora vive la tartaruga palustre.
Il paese è il più grande comune della Lomellina sulle rive del Po. La Lanca di Balossa è fitta di saliceti naturali e di un ricco patrimonio ittico. Sui ghiaieti del fiume, sulle rive del vicino torrente Agogna e sulla grande Isola sottostante il ponte in ferro (oasi a tutela regionale), sono sedi ideali per la caccia fotografica, in quanto si possono avvistare caratteristici animali fluviali.

Copyright © 2018 Romano Tassini. Tutti i diritti sono riservati.
Created with WebSite X5 v 15
Web Design Romano Tassini
Sannazzaro de' Burgondi

Le foto di Paola

Torna ai contenuti