Castello Visconteo Sforzesco - Sannazzaro de' Burgondi

RomanoTassini.it

Vai ai contenuti
Il Castello Visconteo Sforzesco di Vigevano

Il Castello Visconteo Sforzesco di Vigevano, sorge nella parte più alta della città sulle vecchie mura risalenti all'età comunale. Il castello è uno dei più grandi complessi architettonici d'Europa, essendo grande due volte Buckinham Palace, tre volte la basilica di San Pietro e sei volte il Duomo di Milano. Sin dall'inizio fu pensato sia come fortificazione militare che come residenza prestigiosa e rappresentativa del potere del casato.
L'edificio centrale comprende  tre corpi di fabbrica disposti ad U che racchiudono un cortile. La facciata principale è caratterizzata da tre ordini di bifore ricche di decorazioni in cotto. E' collegato all'edificio della Falconiera attraverso una elegante loggia.
Sul lato orientale si trova la scuderia di Ludovico, costruita da Ludovico il Moro tra il 1485 ed il 1498 ispirata forse da alcuni disegni di Leonardo da Vinci. La torre è stata costruita da Bramante tra il 1492 ed il 1494. Nel retro del castello è stato ricavato il Giardino delle Dame. degna di nota è  anche l'elegante Loggia delle Dame riservata alla duchessa Beatrice d'Este. Il Castello dispone anche di un passaggio, voluto da Ludovico il Moro, che collega il mastio della fortezza con la Rocca Vecchia a Nord.
Le parti visitabili sono: la strada coperta, la Falconiera, la Manica Lunga (Prima Scuderia), la Seconda Scuderia, la Terza Scuderia e la Mascalcia.
Sul lato posteriore si apre un cortile con tettoie e colonne anticamente adibito a maniscalcheria.
Del grande complesso del castello di Vigevano fa parte anche la Piazza Ducale che fa da maestoso ingresso. Il primo nucleo risale al periodo tra il VII e il X secolo corrispondente all'età longobarda, ma venne trasformato in residenza signorile grazie a Luchino Visconti nel 1345. Quando passò agli Sforza venne riedificato ad opera di Ludovico il Moro. I lavori furono affidati a grandi artisti come Bramante e si pensa anche Leonardo.
Estinta la dinastia degli Sforza nel 1535 il castello passò agli spagnoli e iniziò una fase di decadenza. Quando nel 1696 fu firmata la pace di Vigevano dai governi europei, esso venne dichiarato inagibile.
Nel Settecento diventò sede di una guarnigione dell'esercizio austriaco e cominciò ad essere ristrutturato. Verso la metà dell'Ottocento diventò Caserma dell'Esercito Sardo e quindi del Regio Esercito Italiano e rimase sede militare fino al 1968.

Copyright © 2018 Romano Tassini. Tutti i diritti sono riservati.
Created with WebSite X5 v 15
Web Design Romano Tassini
Sannazzaro de' Burgondi

Le foto di Paola

Torna ai contenuti