Sagra degli gnocchi - Sannazzaro de' Burgondi

Vai ai contenuti
La Sagra degli Gnocchi
Come da tradizione, a Sannazzaro de' Burgondi, si mangiano gli gnocchi al ragù per "San Sanasà", la storica festa patronale dedicata ai Santi Nazzaro e Celso, protettori della cittadina della Lomellina.
Nel cuore dell'estate, il 28 luglio, si celebra la solenne ricorrenza dei santi patroni Nazzaro e Celso di Sannazzaro, martiri romani ai quali sono dedicati il nome civico della città e la parrocchia.
Per la ricorrenza le reliquie dei due patroni vengono esposte nella chiesa alla venerazione dei fedeli, e viene celebrata una messa solenne; ma la ricorrenza ha da tempo anche un risvolto del tutto laico, infatti viene celebrata la Sagra degli gnocchi, antica usanza ripersa dalla Proloco per ricordare la tradizione contadina che un tempo era tipica del periodo della festa dei patroni. Le patate novelle, coltivate negli orti di casa, venivano raccolte per essere conservate anche in inverno. Per verificare se il prodotto era idoneo alla lunga conservazione, nel giorno di festa le patate venivano "collaudate" in ogni casa attraverso la preparazione degli gnocchi. Se il piatto tipico non avesse deluso, le patate sarebbero state adatte alla conservazione. E così la Proloco preparerà alcuni quintali di gnocchi nelle più varie versioni, al ragù ed al pesto. Piazzale Mainoli, sede della tradizionale sagra, ogni anno è stracolma di avventori e di appassionati di buona musica.
Copyright © 2020 Romano Tassini. Tutti i diritti sono riservati.
Created with WebSite X5 Evolution 17.1.2
Web Design Romano Tassini
Sannazzaro de' Burgondi

Le foto di Paola

Torna ai contenuti